List of products by brand Motorola

Motorola Inc. è un'azienda statunitense di elettronica produttrice di microprocessoriorologitelefoni cellulari, nonché di innumerevoli tipologie di componenti elettronici, adatti per svariate applicazioni, dai diodi ai circuiti integrati. La sede è a SchaumburgIllinois, un sobborgo di Chicago.

Nel 2011 la Motorola Inc. come entità unica, ha cessato di esistere, perché è stata divisa in due società distinte la Motorola Solutions e la Motorola Mobility. Nell'agosto dello stesso anno quest'ultima è stata acquistata da Google Inc.

Il 29 gennaio 2014, Google firma un accordo con Lenovo per la cessione del 95% di Motorola Mobility che sarà acquisita per 2,91 miliardi di dollari (cifra soggetta ad alcune rettifiche)[1].

Il suo nome originale, al momento della fondazione nel 1928, era Galvin Manufacturing Corporation, che fu poi cambiato in Motorola nel 1947. L'azienda vide apparire la denominazione Motorola come nome di una nuova linea di autoradio (motor=automobile, ola=suono), dal marchio di una famosa azienda di apparecchi radio, Victrola. Durante la seconda guerra mondiale fu produttrice di apparecchi riceventi e ricetrasmittenti per le forze armate americane, acquisendo brevetti che la rendono ancor oggi una delle società più importanti nel settore delle ricetrasmittenti per uso professionale.

La Motorola sviluppò anche il sistema di identificazione tramite riconoscimento biometrico AFIS.

Uno dei primi microprocessori prodotti, il 6800, fu alla base di molti computer e prodotti elettronici, fra cui i primi Apple Macintosh, i computer AmigaAtari ST e altri, tra i quali anche i minicomputer classe linea 3000 Olivetti.

L'azienda forse fu maggiormente conosciuta sul mercato come produttrice di telefoni cellulari. Il primo telefono cellulare portatile perfettamente funzionante venne realizzato nel 1973dall'ingegnere americano Martin Cooper per conto di Motorola: questo apparecchio, denominato commercialmente Motorola DynaTAC, fu il primo cellulare riconosciuto dalla FCC nel 1983. Alla Casa comunque appartengono altri primati nell'ambito della telefonia mobile raggiunti in seguito allo sviluppo della serie MicroTAC.

Il 6 ottobre 2003 Motorola annunciò lo scorporo delle attività relative ai semiconduttori e la creazione di Freescale Semiconductor, Inc., società alla quale fu ceduta tale attività; la separazione fu effettiva dal 16 luglio 2004.

Il 4 gennaio 2011 Motorola Inc. è stata divisa in due società distinte, Motorola Mobility e Motorola Solutions, per cercare di porre rimedio alle grosse perdite che ammontano a circa 4,3 miliardi di dollari.[2] Nel gennaio 2011 entra nel mercato dei tablet con il Motorola Xoom.

Il 15 agosto 2011 la società Motorola Mobility è stata venduta al colosso dell'informatica Google Inc. per la cifra di 12,5 miliardi di dollari[3], l'acquisizione è stata approvata all'unanimità dai consigli d'amministrazione delle due aziende. Grazie all'acquisizione, la società di Mountain View inizierà a produrre smartphone aventi marchio Google e dotati di sistema operativo Android.[senza fonte]

Nel 2013 viene ufficializzato l'acquisto della divisione Motorola Home da parte di ARRIS group, Inc.[4]

Nel gennaio del 2014 Google ha venduto Motorola a Lenovo.

Nel 2016 Lenovo ingloba completamente l'azienda e la rinomina sotto il nome di "Moto", come si può notare dai Moto G di quarta generazione che verranno chiamati "Lenovo Moto G" riducendo, quindi, l'azienda ad una catena di devices.

Scroll